Come tutto è cominciato

Nel 2012 mi sono innamorata della fisica quantistica applicata all’essere umano per sostenerlo nella sua evoluzione.

Ho fatto un corso dove ho sentito come queste “tecniche funzionavano” ma da brava acquario avevo bisogno di capire perché funzionava e ho cominciato a leggere un libro “Il velo di Einstein” di Anton Zeilinger. Niente di spirituale solo fisica per profani.

Mamma mia che fatica...mi sono fatta spiegare dal mio compagno l’esperimento della doppia fenditura per non so quante volte prima di capire qualcosa. Per me era arabo anche solo il termine “onda di possibilità”. Quando poi sono arrivata al termine Spin, mi sono arresa e arenata, non ci capivo nulla.

Un po’ di tempo dopo ho letto un’altro libro, un po' più spirituale “la danza dei maestri Wu li” di Gary Zukav e la mia mente cominciava a far entrare un poche d’informazioni. Ho letto poi “Lo yoga della Mente e il viaggio nel tempo” di Fred Alan Wolf e ho cominciato ad assaggiare concetti sulla curvatura del tempo.

Un poco alla volta, concetti completamente sconosciuti per la mia mente diventavano un po' più famigliari e trovavano un posticino dentro di me. Intanto la mia pratica con tecniche quantiche, sia su me stessa che sui miei clienti, continuava con grandissime soddisfazioni.

Ho partecipato per quattro volte ai seminari di Richard Bartelett e Melissa Joy di Matrix Energetics, ogni volta, solo stare nel Campo con 200/300 persone con lo stesso intento mi portava nuove consapevolezze.

Nel frattempo ho creato un metodo mio da poter insegnare: Trasformazione Quantica, che tutt’ora insegno con dei seminari di due giorni e che, a parte la base teorica iniziale e la tecnica dei due punti, è in costante evoluzione e trasformazione, insomma evolve con me.

Proprio durante un Seminario di Richard Bartelett ha cominciato ad attivarsi in me la Lingua della Luce, anche se a quel tempo non avevo la minima idea di cosa fosse.

Durante un’esercitazione le mie mani hanno cominciato a muoversi da sole nel campo energetico della mia partner e, mentre incantata le osservavo, rilevavo che scioglievano delle programmazioni, come se sistemassero dei filamenti energetici, sciogliendo e ricostruendo.

Per qualche mese dopo quel primo evento ho cercato di comprendere cosa fosse questo movimento con le mani....ciò che arrivava era che veniva da frequenze molto alte ma che per la mie mente non avevano ancora un nome, una collocazione. Ho continuato a permettere che le mie mani si muovessero nel campo energetico delle persone che si rivolgevano a me e spesso ho avuto modo di osservare che questi movimenti risolvevano dove nessuna delle altre tecniche che conoscevano (e sono molte) riuscivano.

Circa due anni dopo, mentre conducevo una serata di un percorso con Arcangeli, Maestri e Fiamme è arrivata un’energia che non conoscevo. E’ stato come se si creasse la struttura di un nuovo progetto, una serie di filamenti venivano tessuti nel campo. Il tutto è durato una decina di minuti e poi ho potuto continuare con la serata come previsto.

Quella sera sono arrivate le Nonne Sciamane Stellari, ho dato loro questo nome perchè affinché io le accettassi senza resistenze mi sono apparse come delle dolci Nonne (ho amato molto le mie in questa esistenza) che erano complici e guide.

Da li a poco è arrivata la parte Verbale della Lingua della Luce è ho cominciato a parlarla nelle meditazioni, nelle sessioni individuali e in tutti i lavori che facevo.

All’inizio dicevo ai miei clienti “mi è arrivato un nuovo strumento, se mi sentirai fare strani suoni incomprensibili, lasciali semplicemente entrare”, i riscontri erano bellissimi mi dicevano che avevano visto luci bellissime, provato una grande dolcezza, alle volte nostalgia. Ancora una volta la lingua della luce arriva a sciogliere dove nessun altro strumento agiva.

Tutto il 2019 è stato un anno di gestazione, non c’è termine migliore. I seminari di Costellazioni Familiari che con me erano già Quantiche, facevano fatica a formarsi e ogni volta che chiedevo di cosa si trattava emergeva che mi dovevo abbandonare completamente alle nuove energie Stellari che le Nonne e la Lingua della Luce portavano.

C’è voluto tutto il 2019 perché mi arrendessi a queste nuove energie fino a che l’otto dicembre ho organizzato il primo seminario di sole Costellazioni Stellari e da li non ho più smesso.

Sempre negli ultimi mesi del 2019 le Nonne Stellari mi hanno guidato nella creazione di un percorso che ho chiamato Attivazione dei Cristalli Stellari. Un percorso interamente guidato per riattivare delle antiche conoscenze e portare nuove frequenze in questa terra e, il primo giorno che cominciava questo percorso sono arrivati i Codici di Luce, da prima con la potente spinta a canalizzarne uno personale per ogni partecipante al percorso, poi uno per ogni Cristallo che veniva attivato e, da li sono arrivati i 41 Codici del mazzo di Carte.

Ora, giorno dopo giorno continuo ad essere guidata con ferma dolcezza in questo percorso di Risveglio agli Esseri di Luce che siamo attraverso questi nuovi/antichi strumenti che vengono da casa, vengono dalle Stelle.


60 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

VUOI FARE UN PASSO ULTERIORE NEL RICORDO DELL'ESSERE DI LUCE CHE SEI?

 

SCEGLI LO STRUMENTO O IL PERCORSO PIÙ ADATTO A TE E ATTIVA IL PORTALE MULTIDIMENSIONALE DEL TUO CUORE INSIEME ALLE NONNE STELLARI!